Foto: A Firenze 10 anni di guerre Medio Oriente, di K.Brooks

Trenta scatti che immortalano sofferenza e speranze regione

14 aprile, 18:13

(ANSAmed) - FIRENZE, 14 APR - Storie, drammi, dolori, ma anche gioie, speranze di adulti, bambini, militari, ribelli e manifestanti dei Paesi travolti dai conflitti armati o dalle proteste delle popolazioni arabe. Fotogrammi che cristallizzano momenti e emozioni, realizzati dalla giovane fotoreporter americana Kate Brooks, in dieci anni di reportage. "In the light of darkness", è questo il titolo della mostra che oggi pomeriggio alle 18.00 sara' inaugurata alla Tethys Gallery di Firenze, nell'ambito del Middle East Now, la rassegna cinematografica dedicata al Medio Oriente in corso fino al 16 aprile prossimo. Trenta scatti in anteprima italiana, per raccontare un viaggio autobiografico, iniziato a soli 23 anni, subito dopo l'11 settembre, e che ha portato la Brooks in quasi tutti i contesti piu' difficili del Medio Oriente.

Dall'Afghanistan all'Iraq, dal Libano all'Iran, dall'Arabia Saudita allo Yemen, fino a piazza Tahrir, al Cairo, Bengasi e Tobruk, in Libia. Dopo dieci anni, racconta la fotoreporter, "sono anche stanca di seguire la guerra, ma il Medio Oriente è una zona cosi' critica che non penso riusciro' a mollare tanto facilmente". Attualmente vive a Istanbul, in Turchia, ma a breve si trasferira' a Beirut.

E in questa mostra, che ripropone alcuni scatti contenuti anche nel libro dallo stesso titolo uscito nel 2011, c'è anche tanto Libano: Tripoli, Sidone, il campo profughi palestinesi di Ein el Hilwa, e naturalmente la capitale. Un luogo magico, sostiene la fotografa i cui servizi sono stati pubblicati da Time, Newsweek, Wall Street Journal, GQ, New Yorker e tante altre importanti testate internazionali. (ANSAmed).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA